63. Aktion

Trieste
Sabato, 10 Giugno, 1978

nel caso dell’azione di trieste non avevo preparato una partitura ma piuttosto una bozza di partitura. si trattava di una dimostrazione di come i vari momenti dell’azione si sarebbero dovuti svolgere in poche battute. anche il testo della musica era tradotto in parole. appena abbiamo cominciato a fare le prove abbiamo cambiato le bozze. gli schizzi sono rimasti appesi alle pareti della sala, dove si sarebbero svolte le prove dell’azione e sono stati di grande aiuto sia a me sia agli attori per la buona riuscita dell’azione.
nel 1975 ero a trieste con mia moglie e i miei amici tunner, rühm e cibulka. lì avevamo visitato il teatro romano. tutti abbiamo pensato che lì avremmo dovuto assolutamente realizzare un’azione. non sapevo che 3 anni più tardi quell’occasione sarebbe improvvisamente arrivata. morra e il giovane gallerista triestino bisleri avevano ottenuto il permesso di organizzare un’azione all’interno del teatro pubblico. durante gli otto giorni di prove non sono riuscito a costruire con i ragazzi dell’accademia di trieste una buona orchestra. il secondo gruppo musicale era formato da alcuni fiati presi da una banda di un paese nei dintorni di trieste. il gruppo avrebbe funzionato fantasticamente. molti amici che avevano già diverse esperienze in fatto di azioni, erano arrivati da germania e austria ad aiutarmi in veste di attori passivi e attivi. la maggior parte di loro lavorava con me anche a prinzendorf. di grande aiuto è stato il gruppo di batteristi di monaco che più volte avevano già suonato per la mia orchestra.

svolgimento: dal mio punto di vista, ritengo che grazie all’aiuto dei miei amici l’azione si sia svolta in modo molto preciso. purtroppo il giovane gallerista triestino ha avuto molti problemi organizzativi ai quali ha cercato di supplire ma che non ha mai risolto del tutto.
e così sia i preparativi sia le prove sono stati complicati. la cosa peggiore è stata che al posto di 5 capretti appena uccisi e squartati sono arrivati all’ultimo momento solo 4 piccoli capretti da latte. ero al punto di mollare tutto. l’azione che sarebbe dovuta durare 12 ore, è arrivata a malapena alla durata prevista solo grazie alla buona esecuzione degli attori.
ogni volta mi chiedo se sia meglio realizzare le mie azioni in ambienti teatrali o piuttosto se sia meglio lo spazio circoscritto di una sala normale. visto il mio costante riferimento alle tragedie greche, le quinte di questo antico teatro erano una grande incombenza per l’azione. sebbene nel corso delle 12 ore circa 1000 persone hanno visto l’azione, l’arena era mediamente vuota e ciò rovinava l’impatto dell’evento. per tanto l’andamento dell’azione è stato il corrispondente più preciso possibile al progetto iniziale. alla fine quasi nessun’altra azione ha avuto così tanti bei relitti come questa. mi ha toccato particolarmente l’intervento di jasmin. è stata una fantastica assistente. ho dovuto dare un resoconto dell’azione di trieste e così mi piacerebbe presentare la stessa partitura ma con alcune importanti modifiche.

durata: 12 ore