Biografia Hermann Nitsch

Hermann Nitsch (Vienna 1938) è uno dei maggiori protagonisti dell’arte internazionale dalla seconda metà del Novecento. Esponente massimo del Wiener Aktionismus, il movimento che intorno agli anni Sessanta rappresenta (con Günter Brus, Otto Mühl e Rudolf Schwarzkogler) la massima tensione espressiva della Body Art europea. Già dal 1957-60 peraltro Nitsch elabora la sua idea di Orgien Mysterien Theater (Teatro delle Orge e dei Misteri): esperienza di arte totale o Gesamtkunstwerk legata al concetto psicanalitico di Abreaktion, ovvero la scarica emozionale che consente ad un soggetto di rimuovere gli effetti di accadimenti drammatici. L’esecuzione di atti orgiastici e onanistici insieme con la messinscena di riti sacrificali (con memorie di misteri pagani e di Passione cristiana) deve consentire la liberazione catartica da tabù religiosi, moralistici, sessuali. Nel frattempo - diplomatosi all’Istituto grafico sperimentale di Vienna - Nitsch dipinge nell’ambito del tachisme: il movimento che interpreta la cultura dell’Informale esaltando l’immediatezza del gesto che riversa o schizza colori sulla tela, anche usando direttamente le mani. Dal 1961 si intensificano le azioni nel corso delle quali si procede al dilaniamento di un agnello, il cui sangue viene usato come colore. Dal 1962 è coinvolto un uomo come attore-passivo che viene “crocifisso” e cosparso di sangue. Crescono nel corso degli anni Sessanta gli spettatori - attori, si moltiplicano i materiali usati (come le interiora degli animali) e gli apparati scenici.
La provocazione si fa sempre più spinta (nel ’65 andrà in carcere per 14 giorni), si allarga il giro delle relazioni internazionali, specie con la Germania (Beuys, Vostell) e gli Stati Uniti (Kaprow, gruppo Fluxus). Nel 1971 acquista il castello di Prinzendorf, a 50 km. da Vienna, che diviene la sede del suo das Orgien Mysterien Theater, le cui azioni si susseguono a partire dalla domenica di Pentecoste del 1973. Nel 1974 entra in contatto a Napoli con Peppe Morra e il suo Studio, compie la 45.azione per la quale viene espulso dall’Italia. Ma nello stesso anno Peppe Morra organizza in Germania, a Düsseldorf, una sua monumentale azione durata ininterrottamente per quattro giorni. Lo Studio Morra diviene la sua galleria di riferimento e il suo editore: pubblica fra l’altro la sua opera teorica fondamentale, l’O.M. Theater 2. Nel 1977, morta tragicamente la moglie Beate, la commemora con una azione (la 56.ma) nella chiesa di Santa Lucia a Bologna; lo spartito musicale del Requiem è edito da Morra. Nel 1979 si trasferisce per un periodo in Campania in una casa di pescatori vicina all’area archeologica di Cuma presso Napoli, ci era già stato anni prima con Giuseppe Morra e la moglie Beate. Il luogo è di grande ispirazione, ideale per ambientare una nuova azione, “Cuma könig oidipus III.fest”. L’amico Peppe lo invita a scriverne lo spartito. Il lavoro sarà completato e pubblicato dopo undici anni (nel 1988). Nel corso degli anni Settanta-Ottanta si intensificano le partecipazioni alle grandi rassegne internazionali, gli interventi in prestigiosi musei, le conferenze e le esecuzioni musicali.
Nel luglio del 1984 la sua 80.ma azione dura tre giorni e tre notti intere (la partitura integrale dell’azione sarà pubblicata nel volume “Hermann Nitsch” edito dallo Studio Morra nel 1994, con testi di Achille Bonito Oliva, Jürgen Schilling, Angelo Trimarco, Libero De Cunzo, Vincenzo Trione, e dello stesso artista).
Dagli anni Novanta prevalgono in tutto il mondo le esposizioni (mostre personali e collettive) dotate di forte energia espressiva, in cui Nitsch installa i relitti, gli oggetti, le installazioni, i materiali, le grandi tele, le partiture, i progetti grafici che hanno dato vita alla sua singolare esperienza di arte, nella quale confluiscono teatro, pittura, musica, fotografia, video, performance.
La creazione del Museo Archivio Laboratorio per le Arti Contemporanee Hermann Nitsch a Napoli in coincidenza con il suo settantesimo compleanno, assume così il significato di celebrazione critica di una personalità che rappresenta ad alto livello tensioni, problematiche ed istanze della società contemporanea.

Azioni

  • 45.aktion 10 aprile 1974, Teatro delle azioni misteriose, Studio Morra, Napoli
  • 47.aktion 18 - 20 ottobre 1974 , Kunstmesse Stand Studio Morra, Düsseldorf
  • 51.aktion 24 giugno 1976, ArteFiera Bologna, con Rosanna Chiessi, Bologna
  • 53.aktion 30 novembre 1976, Teatro OUT OFF, Milano
  • 54.aktion (lehraktion) 29 aprile 1977, Studio Morra, Napoli
  • 56.aktion 1 giugno 1977, Requiem für meine frau beate, Chiesa Santa Lucia, Bologna (nell’ambito della Prima Settimana Internazionale della Performance a cura di Francesca Alinovi, Renato Barilli e Roberto Daolio)
  • 60.aktion Galleria Petersen 1978, Berlino
  • 63.aktion 10 giugno 1978, Teatro Romano, Trieste
  • 68.aktion 20 settembre 1980, Convento delle Oblate, Firenze
  • 18b.malaktion giugno-luglio 1986, Casa Morra, Napoli
  • 21.malaktion aprile 1987, Studio Morra, Napoli
  • 96.aktion Pfingstfest Festa di Pentecoste 26 maggio 1996, Vigna San Martino, Napoli
  • 108.lehraktion 5 luglio 2001, GAM Roma (Le Tribù dell’Arte II a cura di Achille Bonito Oliva)
  • 111.aktion Pfingstfest Festa di Pentecoste 19 maggio 2002, Vigna San Martino, Napoli
  • 129.lehraktion 27 novembre 2009, Galleria Hofficina d’Arte, Roma
  • 54.malaktion agosto 2008, Museo Nitsch, Napoli
  • 130.aktion Pfingstfest Festa di Pentecoste 23 maggio 2010, Museo Nitsch e Vigna San Martino, Napoli
  • 62.malaktion Torrita Tiberina 2012, Roma
  • 135.aktion 14 maggio 2012, 11.Biennale de Arte, Havana de Cuba

Mostre

  • 1974 “Hermann Nitsch, Foto delle azioni 1962-1974”, dal 2 aprile, Studio Morra, Napoli
  • 1974 “Hermann Nitsch, Fotografie della 45.aktion”, Galleria Diagramma Luciano Inga Pin, Milano
  • 1974 “Fotodokumentation 45.aktion napoli, 47.aktion Düsseldorf“, stand Studio Morra, Art 6 ’75 internazionale Kunstmesse, dal 18 al 23 giugno, Basilea
  • 1974 “Hermann Nitsch”, stand Studio Morra, Düsseldorfer Kunstmarktes, dal 18 al 20 ottobre, Düsseldorf
  • 1975 Kunstmesse Wien, stand Studio Morra, Vienna
  • 1976 ArteFiera Bologna Prima edizione, stand Studio Morra e Pari&Dispari, Bologna (Collettiva)
  • 1977 “Hermann Nitsch, Documenti, foto, reperti 1974-1977”, dal 29 aprile, Libero per (via Carlo Poerio, 98) Napoli
  • 1979 Fiera del Libro - Presentazione dei nuovi libri, Stand Edizioni Morra, ottobre, Francoforte
  • 1980 Kunstmesse Basel, Stand Studio Morra, Basilea (Collettiva)
  • 1984 “Arte Austriaca 1960-1984” a cura di Peter Weiermair, dal 4 giugno al 31 agosto, GAM Galleria Comunale d’Arte Moderna, Bologna (Collettiva)
  • 1985 “Hermann Nitsch. Opere 1960-1985”, dal 13 novembre al 10 dicembre, Mercato del Sale diretto da Ugo Carrega, Milano
  • 1986 “ Arte Santa” a cura di Achille Bonito Oliva, Loggia Lombardesca Ravenna (Collettiva)
  • 1986 “Opere 63.aktion Trieste 1978” dal 13 giugno, Studio Morra, Napoli
  • 1986 “Opere e fotografie di azioni 1960 - 1980”, dal 13 giugno, casa Morra, Napoli
  • 1986 “Dal profondo. Brus, Nitsch, Rainer. Contemplazione, energismo e mito” a cura di Eva Badura-Triska e Hubert Klocker, dal 24 settembre al 10 novembre, PAC Padiglione d’arte contemporanea, Milano (Collettiva)
  • 1987 “Hermann Nitsch. Das Orgien Mysterien Theater 1960-1987”a cura di Rudi Fuchs, Aprile, Museo Diego Aragona Pignatelli Cortez, Napoli
  • 1987 “Sei artisti Viennesi” a cura di Rosanna Chiessi e Giuseppe Morra, dal 16 maggio al 16 giugno, Pari&Dispari, Cavriago (Reggio Emila) (Collettiva)
  • 1988 Gallerie Krinzinger per il 50°compleanno di Nitsch, Vienna
  • 1990 “Opere recenti e relitti della 84.aktion”, dal 14 dicembre al 31 gennaio 1991, Galleria Stefania Miscetti, Roma
  • 1991 “Hermann Nitsch” a cura di Danilo Eccher, dal 23 novembre 1991 al 19 gennaio 1992, Galleria Civica di Trento, Trento
  • 1994 “HERMANN NITSCH O.M. Theater”, dal 19 giugno, Casina Vanvitelliana del Fusaro, Bacoli (Napoli)
  • 1995 “Nutrimenti dell’Arte” a cura di Achille Bonito Oliva, dal 30 luglio al 29 ottobre, Fondazione Orestiadi, Gibellina (Collettiva)
  • 1996 Opera nella Collezione Contemporanea Permanente del Museo di Capodimonte, Napoli
  • 1996 “Relitti, partitura, foto, e film della 96.aktion Pfingstfest Festa di Pentecoste”, dal 12 dicembre, Fondazione Morra (Palazzo dello Spagnuolo) Napoli
  • 1997 “Dadaismo - dadaismi, 300 capolavori in mostra, da Duchamp a Warhol”, dal 18 luglio al 9 novembre, Palazzo Forti, Verona (Collettiva)
  • 1997 “Sammlung Morra (1962-1997)” a cura di Peter Weiermair, dal 29 novembre al 14 febbraio, Kunstraum Innsbruck
  • 2000 Arco Fiera d’arte Madrid, stand Studio Morra, dal 10 al 15 febbraio, Madrid (Collettiva)
  • 2001 “Le tribù dell’Arte II” a cura di Achille Bonito Oliva, Azionismo Viennese a cura di Lóránd Hegyi, GAM Roma (Collettiva)
  • 2002 “108.lehraktion Roma. Relitti-foto-video-documenti”, dal 18 maggio , Fondazione Morra Napoli
  • 2003 Hermann Nitsch in “Living Theatre. Labirinti dell’Immaginario” a cura di Achille Bonito Oliva, dal 3 Luglio al 28 Settembre, Castel Sant’Elmo, Napoli
  • 2003 “Hermann Nitsch”, Punta Campanella, Torre di Fossa lo Papa - Tenuta Del Genio Massa Lubrense (Napoli)
  • 2003 “Hermann Nitsch Opere”, dal 12 aprile al 10 maggio, Art Scarpulin, Merano; presentazione dell’edizione con Michael Hübl e Gabriele Perretta
  • 2003 “Della Ferita. Corpi e volti dell’Azionismo” a cura di Francesca Alfano Miglietti, dal 14 ottobre, Lattuada Studio, Milano
  • 2005 “The Giving Person. Il dono dell’artista” a cura di Lorand Heygi, dal 26 marzo al 10 agosto, PAN Napoli (Collettiva)
  • 2006 “ H-Aktivism” a cura di Dores Sacquegna, dal 16 dicembre al 2 luglio 2007, Galleria Primo Piano Livingallery, Lecce
  • 2007 “Relitti 122.aktion Burgtheater Wien 2005”, dal 13 aprile al 30 settembre, Fondazione Morra (Palazzo dello Spagnuolo), Napoli
  • 2007 “Ultime Ultime Cene” a cura di Philippe Daverio, dal 16 novembre 2007 al 16 febbraio 2008, Galleria Gruppo Credito Valtellinese, Milano (Collettiva)
  • 2008 “Herzlichen glückwunsch, buon compleanno Nitsch (per i 70 anni)”, il 29 agosto, Punta Campanella Torre di Fossa lo Papa - Tenuta Del Genio, Massa Lubrense (Napoli)
  • 2008 “Hermann Nitsch. Opere Recenti”, dal 13 settembre, Fondazione Morra (Palazzo Ruffo di Bagnara), Napoli
  • 2008 Inaugurazione del Museo Hermann Nitsch Archivio Laboratorio per le Arti Contemporanee, apertura ufficiale al pubblico, il 13 settembre, Museo Nitsch Napoli
  • 2009 “Quinta triennale d’arte sacra contemporanea”, a cura di Toti Carpentieri, dal 21 marzo al 3 maggio, Seminario Arcivescovile, Lecce (Collettiva)
  • 2009 “Cose mai viste. The Road to Contemporary”, dal 2 al 5 aprile, Palazzo Barberini, Roma (Collettiva)
  • 2009 “Madre Coraggio” a cura di Achille Bonito Oliva, dal 26 giugno al 26 settembre, Villa Rufolo Ravello (Collettiva)
  • 2009 “Hermann Nitsch. Installazione Roma 2009”, dal 27 novembre al 20 gennaio 2010, Galleria Hofficina d’Arte, Roma
  • 2009 “I paesaggi e la natura dell'arte” Museo Arcos, Benevento
  • 2009 “Richard Wagner - Hermann Nitsch, l’estasi dell’immanenza, dall’opera totale all’O. M. Theater” a cura di Andrea Cardillo, 31 gennaio, Museo Nitsch Napoli
  • 2010 “ESSERE, teorie dell’O. M. Theater”, letture di Hermann Nitsch, traduzioni Steffen Wagner; presentazione del film documentario “H. Nitsch” di Daniela Ambrosoli, il 27 gennaio, Museo Nitsch Napoli
  • 2010 “Hermann Nitsch & Caravaggio”, dal 1 al 30 maggio, Pio Monte della Misericordia,
  • 2010 “Ciclo di incontri Caravaggio e il contemporaneo”: 10 novembre - incontro con Massimo Donà; 18 giugno - incontro con Romano Gasparotti e Andrea Cardillo, B. del Guercio, Massimo Donà, Felix Duque, Elena Pontiggia, Vincenzo Vitiello, Museo Nitsch, Napoli
  • 2010 Nuovo allestimento biennale Museo Nitsch, dal 11 settembre, Museo Nitsch, Napoli
  • 2011 “Violenza, frutta, fiori e redenzione: Un discorso poetico su Caravaggio e Hermann Nitsch”, incontro con Robert C. Morgan (University of Philadelphia, U.S.A), il 5 luglio, Museo Nitsch Napoli
  • 2011 “das sein ESSERE”, lettura di Hermann Nitsch, con Giuseppe Zevola, interventi di Lorenzo Mango e Romano Gasparotti, il 7 luglio, Fondazione Alario, Ascea (Salerno)
  • 2011 “Leonardo. Il genio, il mito” a cura di Renato Barilli, dal 17 novembre al 29 gennaio 2012, Scuderie Juvarriane della Reggia di Venaria Reale, Torino (Collettiva)
  • 2012 “Explosion: painting as action”, dal 2 giugno al 10 ottobre, Moderna Musee, Stoccolma, (Collettiva)
  • 2012 “About Caravaggio”, dal 30 novembre al 7 aprile 2013, Scuderie Aldobrandini, Frascati (Collettiva)
  • 2012 Invitato dalla Repubblica di Cuba a partecipare alla collettiva nel proprio padiglione alla 55. Biennale di Venezia
  • 2013 "Personal structures" , dal 31 maggio, Palazzo Bembo, Venezia

Concerti

  • Novembre 1974, “Selten Gehörte Musik - Musica che si ascolta raramente. Das Berliner Konzert” con Christian Attersee, Günter Brus, Hermann Nitsch, Arnulf Rainer, Dieter Roth, Gerhard Rühm, Dominik Steiger, Oswald Wiener, Kirche zum Heiligen Kreuz Berlino
  • 1 giugno 1977, 56.aktion Requiem für meine frau beate, Chiesa Santa Lucia, Bologna
  • 22 settembre 2003, “Sinfonia Punta Campanella in 4 movimenti”, direttore Andrea Cusumano, Torre di Fossa Lo Papa, Tenuta di Alberto e Valeria Del Genio, Massa Lubrense (Napoli)
  • 23 settembre 2003, “Sinfonia Punta Campanella in 4 movimenti”, direttore Andrea Cusumano, in “Labirinti dell’immaginario - sezione concerti”, Auditorium Castel Sant’Elmo, Napoli
  • 23 giugno 2006, “String Quintett”, per “Una notte di arte totale inaugura Fresco Bosco” a cura di Achille Bonito Oliva, Certosa di San Lorenzo, Padula
  • 22 maggio 2010, “String Quintett”, Pio Monte della Misericordia, Napoli

Il lavoro di Hermann Nitsch si trova inoltre in diversi musei e collezioni:

  • AGO Art Gallery of Ontario, Toronto Canada
  • Castello di Rivoli, Torino Italia
  • Centre Georges Pompidou, Paris Francia
  • Essl Collection of Contemporary Art, Klosterneuburg Austria
  • Ferdinandeum, Innsbruck Austria
  • Galerie Lenbachhaus, Monaco di Baviera Germania
  • Guggenheim Collection, New York USA
  • Kunsthalle, Hamburg Germania
  • Kunstmuseum, Berna Svizzera
  • Kunstmuseum Winterthur, Svizzera
  • Kunstsammlung Nordrhein-Westfalen, Düsseldorf Germania
  • Busch-Reisinger Museum Harvard University, Cambridge USA
  • MAMBO Galleria d´Arte Moderna, Bologna Italia
  • MART Museo di Arte Moderna e Contemporanea, Trento Italia
  • Metropolitan Museum of Art, New York USA
  • MOMA Museum of Modern Art, New York USA
  • Moderna Museet, Stoccolma Svezia
  • Mumok - Museum Moderner Kunst Stiftung Ludwig, Wien Austria
  • Museo di Capodimonte, Napoli Italia
  • Museum Ludwig, Colonia Germania
  • Museum University of Yale, New Haven USA
  • Nationalgalerie, Berlino Germania
  • Rupertinum, Salisburgo Austria
  • Walker Kind Center, Minneapolis USA
  • Staatsgalerie Stuttgart Germania
  • Stedelijk Museum, Amsterdam Paesi Bassi
  • Tate Gallery, London, UK
  • Van Abbemuseum, Eindhoven Paesi Bassi