Identik.IT - identità italiane in video

Identik.IT - identità italiane in video

venerdì 14 dicembre 2012 ore 18,30
Museo Nitsch (vico Lungo Pontecorvo 29/d - Napoli)
dal 14 dicembre 2012 al 14 febbraio 2013

Il Museo Archivio Laboratorio per le Arti Contemporanee Hermann Nitsch, nell’ambito delle azioni di promozione delle nuove tematiche artistiche, proietterà le tre opere vincitrici del concorso di video-arte Identik.IT - identità italiane in video, ideato dal collettivo curatoriale Guntumolani per stimolare nei giovani una riflessione sull’identità Italiana.
Il collettivo curatoriale Guntumolani, formato da ex allievi del Master in Curatore Museale e di Eventi dello IED - Istituto Europeo di Design di Roma ha selezionato dieci video e affidato ad una giuria di esperti la valutazione dei cortometraggi inediti. I tre video più votati sono stati Secret Lives di gruppoGruppo, S.P.Q.T. - Memorie Tiburtine di Jacopo Natoli e Fratelli d’Italia l’Italia si è persa di Gloria Pasotti, già ospitati nelle sedi di The Gallery Apart a Roma e Careof a Milano.

Secret Lives di gruppoGruppo è un trittico dedicato ai compositori italiani Luciano Berio, Franco Donatoni e Bruno Maderna; grazie alla manipolazione e commistione di immagini e brani tratti dai repertori dei tre musicisti, Sinfonia per Berio, Hot per Donatoni e Venetian journal per Maderna, prendono vita variabili sonore, strutture cellulari, paesaggi possibili.
In S.P.Q.T - Memorie Tiburtine Jacopo Natoli esplora paesaggi urbani che paiono sospesi sul bordo di un ricordo. Il suono, l'immagine e la sottotitolazione dell'opera appartengono a tre situazioni diverse, si giustappongono creando un effetto straniante che si disvela in maniera progressiva. Il testo si riferisce a un episodio autobiografico dell'artista, le immagini discontinue raccontano i luoghi d'appartenenza e il pianto ripetuto di un bambino in sottofondo scandisce l'incedere del racconto. Contestualmente questo collage ricalca, secondo la visione dell'artista, le molteplici sfaccettature dell'identità sia individuale che collettiva.
Fratelli d’Italia l’Italia si è persa di Gloria Pasotti reinterpreta l’inno nazionale, scritto da Goffredo Mameli e musicato da Michele Novaro nel 1847, non solo come simbolo dell’unità italiana, ma sopratutto come spunto di riflessione sul senso d’appartenenza allo Stato italiano e sul significato stesso di un’identità. Nell'opera la distorsione creata dalla propagazione della voce dell'artista nell'acqua, è metafora di un paese la cui definizione traballa e diventa intermittente.

GruppoGruppo è un collettivo italo-svedese composto da Fabio Monni ed Alessandro Perini. Artisti multimediali, performer e compositori di musica elettronica hanno ricevuto innumerevoli premi e hanno esposto in Italia, Danimarca, Olanda, Svezia, Svizzera. Loro opere sono state presentate presso la Biennale di Venezia, Connect Festival, European Organ Festival, Interference, Tec Art Eco Festival.
Jacopo Natoli è nato a Roma nel 1985. Dopo il diploma in pittura presso l’Accademia di Belle Arti di Roma, ha completato il percorso di studi presso il Chelsea College of Art and Design di Londra. Ha partecipato a numerose esposizioni in Italia e all'estero, tra cui Roma, Tivoli, Firenze, Londra, nonché significative esperienze di collaborazione con Simon Fujiwara (2010) e Fedor Pavlov-Andreevich (2009).
Gloria Pasotti, nata nel 1987 a Brescia, dove si è laureata in Lettere e Filosofia, attualmente vive e lavora a Milano, allieva del biennio specialistico in Fotografia dell’Accademia di Brera. Anche se la fotografia è il suo medium privilegiato, i suoi ultimi lavori spaziano dalla performance al video. Dopo aver partecipato ad alcuni workshop con autori internazionali quali Olivo Barbieri, Gea Casolaro, Cesare Pietroiusti, Franco Vaccari, lo scorso anno ha esposto presso la Fabbrica del Vapore a Milano.

Per informazioni:
Museo Archivio Laboratorio per le arti contemporanee Hermann Nitsch
Vico Lungo Pontecorvo 29/d
80135 Napoli
Tel. +39 081 5641655
Fax +39 081 5641494
info@museonitsch.org
www.museonitsch.org/p

Ufficio comunicazione collettivo curatoriale Gruntumolani
gruntumolani2011@gmail.com

Venerdì, 14 Dicembre, 2012 - 18:30